E’ tipico delle persone senza originalità riciclare le subculture e le simbologie altrui; purtroppo le merdacce nazi-fasciste hanno sempre plagiato dai contesti più inverosimili per autopromuoversi…

E’ successo ai simboli runici, alla civiltà romana, ai canti degli arditi del popolo, al futurismo, alla subcultura skinhead, alla faccia di Che Guevara e di Rino Gaetano ( vedasi i poster di Casapound), all’iconografia antifa ( vedasi i patetici “autonomi nazionalisti”) e purtroppo anche alla simbologia anarchica, conosciuta assai bene dal piccolo Benito che disgraziatamente aveva per padre un fervente anarchico emiliano.

Per fare chiarezza e restituire il giusto valore storico a simbologie fin troppo abusate, proponiamo un bellissimo scritto di Emma Goldman (1869 – 1940 ) in cui viene illustrato il significato storico-politico del colore nero nella cultura anarchica, decantando il simbolo anarchico per eccellenza: la bandiera nera.

Comparsa nel 1871 sulle barricate della comune di Parigi, la bandiera nera venne scelta come principale simbolo del movimento anarchico attorno al 1880 dalla celebre eroina anarchica Louise Michel, per rimarcare la propria distanza dalle frange istituzionali ed autoritarie del socialismo che militavano sotto la bandiera rossa.

Perché la Bandiera nera anarchica


” La bandiera nera è il simbolo dell’Anarchia. Essa provoca reazioni che vanno dall’orrore alla delizia tra quelli che la riconoscono. Cercate di capire cosa significa e preparatevi a vederla sempre più spesso in pubblico… Gli Anarchici sono contro tutti i governi perchè credono che la libera ed informata volontà dell’individuo sia la vera forza dei gruppi e della stessa società.

Gli Anarchici credono nell’iniziativa e nella responsabilità individuali e nella completa cooperazione dei gruppi composti di liberi individui. I governi sono l’opposto di questi ideali, dato che si fondano sulla forza bruta e la frode deliberata per imporre il controllo dei pochi sui molti. Che questo processo crudele e fraudolento sia giustificato da concetti come il diritto divino, elezioni democratiche, o un governo rivoluzionario del popolo conta poco per gli Anarchici. Noi rigettiamo l’intero concetto stesso di governo e ci affidiamo in modo radicale alla capacità di risoluzione dei problemi propria di ogni uomo libero.

Perchè la bandiera nera? Il nero è il colore della negazione. La bandiera nera è la negazione di tutte le bandiere. È la negazione dell’idea di nazione che mette la razza umana contro se stessa e nega l’unità di tutta l’umanità. Il colore nero è il colore del sentimento di rabbia e indignazione nei confronti di tutti i crimini compiuti nel nome dell’appartenenza allo stato. È la rabbia e l’indignazione contro l’insulto all’intelligenza umana insito nelle pretese, ipocrisie e bassi sotterfugi dei governi…

Il nero è anche il colore del lutto; la bandiera nera che cancella le nazioni è anche simbolo di lutto per le loro vittime, i milioni assassinati nelle guerre, esterne ed interne, a maggior gloria e stabilità di qualche maledetto stato. È a lutto per quei milioni il cui lavoro è derubato (tassato) per pagare le stragi e l’oppressione di altri esseri umani. È a lutto non solo per la morte del corpo, ma anche per l’annullamento dello spirito sotto sistemi autoritari e gerarchici. È a lutto per i milioni di cellule grigie spente senza dar loro la possibilità di illuminare il mondo. È il colore di una tristezza inconsolabile… Ma il nero è anche meraviglioso. È il colore della determinazione, della risoluzione, della forza, un colore che definisce e chiarifica tutti gli altri. Il colore nero è il mistero che circonda la germinazione, la fertilità, il suolo fertile che nutre nuova vita che continuamente si evolve, rinnova, rinfresca, e si riproduce nel buio. Il seme nascosto nella terra, lo strano viaggio dello sperma, la crescita segreta dell’embrione nel grembo materno – il colore nero circonda e protegge tutte queste cose…

Così il colore nero è negazione, rabbia, indignazione, lutto, bellezza, speranza, è il nutrimento e il riparo per nuove forme di vita e di relazioni sulla e con la terra. La bandiera nera significa tutte queste cose. Noi siamo orgogliosi di portarla, addolorati di doverlo fare, e speriamo nel giorno nel quale questo simbolo non sarà più necessario. “

Per ulteriori approfondimenti sulla storia della bandiera nera CLICCA QUI  ( articolo  dal sito web Anarchopedia ).

 

Bandiera Nera disegnata da Per Bylund

 

Milizia anarchica di Nestor Makhno con bandiera nera ( 1918-1921)

 

Bandiera nera e bandiera rossa all’interno del logo di Azione Antifascista

 

bandiere nere nel celebre logo del gruppo hardcore-punk Black Flag, disegnato da Raymond Pettibon

 

gatto nero anarchicoIl gatto nero, simbolo storico delle lotte anarcosindacaliste usato fin dagli albori del XX° secolo

 

croce nera anarchicaLa croce nera anarchica (Anarchist Black Cross) simbolo nato nel 1905 in Inghilterra.